Fotovoltaico a concentrazione: cosa è e come funziona

03:53 Margherita Ambrogetti Damiani 0 Comments


Molto presto, sui tetti delle nostre case potremo installare moduli fotovoltaici a concentrazione. Ma cosa si intende quando si parla di fotovoltaico a concentrazione? A differenza del fotovoltaico tradizionale, esso, grazie a speciali dispositivi ottici, è in grado di concentrare la luce e seguire ogni movimento del sole. Per il momento, tali impianti sono molto ingombranti e, in genere, non sono adatti alle abitazioni. In ogni caso, qualcosa sembra che stia per cambiare. Stando a quanto dichiarato dalla Penn State University, è sufficiente integrare celle speciali molto performanti in un pannello piano per risolvere il problema.



Fotovoltaico a concentrazione: ecco come funziona


Le celle della Penn State sono formate da micro-lenti di ingrandimento e da alcuni specchi concavi. Le due componenti insieme sono in grado di aumentare notevolmente la luce. Inoltre, queste celle sono dotate anche di un sistema di tracciamento in grado di mantenere costantemente a fuoco il dispositivo. L'idea, pertanto, è quella di creare un modulo da installare sui tetti delle abitazioni come accade adesso con gli impianti fotovoltaici tradizionali. Inoltre, è molto interessante fare presente che, essendo costruiti in plastica, i moduli potrebbero essere anche molto convenienti. In buona sostanza, questa tecnologia a dir poco innovativa ha il vantaggio di generare elettricità per un numero più elevato di ore.

Una cosa, però, deve essere precisata: per ricorrere al fotovoltaico a concentrazione è necessario vivere in luoghi in cui vi è una grande quantità di luce diretta. In Italia, ad esempio, tale alternativa potrebbe essere presa in considerazione solo in alcune zone del Sud. Senza alcun dubbio, uno degli obiettivi della Penn State e di tutti coloro che hanno lavorato a progetti omologhi è quello di diminuire drasticamente i costi di produzione generando più energia con una superficie minore rispetto ai pannelli tradizionali. Stando alle statistiche, infine, pare che nei prossimi anni il mercato del fotovoltaico a concentrazione possa crescere notevolmente.

0 commenti: